Convegno internazionale sul settore alimentare in Cina

Opportunità e vincoli esaminati da giuristi, economisti, imprese ed esperti

L’Università di Macerata, con il Patrocinio della Regione Marche e dell’Osservatorio sulla codificazione e sulla formazione del giurista in Cina, in collaborazione con l’Istituto Confucio e la Consulta Agroalimentare di Confidustria, organizza per domani, venerdì 26 ottobre, alle ore 10 nell'Aula Magna dell'Ateneo un convegno internazionale sul tema “La nuova normativa sulla Sicurezza Alimentare in Cina: vincoli ed opportunità per le imprese italiane”.
L’incontro vedrà esperti giuristi, economisti, imprese, esperti ed operatori del settore Alimentare discutere sulle opportunità che si aprono per le aziende che operano nel settore alimentare - dei prodotti, ma anche delle tecnologie correlate - in Cina.
La discussione prenderà avvio dal commento della nuova legge sulla sicurezza alimentare cinese, tradotta in italiano proprio da Laura Formichella (Università degli studi Tor Vergata) ed Enrico Toti (Università Roma Tre).
Sarà, inoltre, presente il preside della Facoltà di Giurisprudenza dello Hunan, Du Gangjian, oltre che l’Assessore all’Agricoltura della Regione Marche, Paolo Petrini.
L’incontro sarà molto utile ed interessante sia per studiosi ed esperti di Cina e normativa alimentare, sia per le imprese e gli operatori.
Il pomeriggio sarà ricco di testimonianze di enti - tra cui anche la Regione Marche con il suo marchio Qm - ed imprese che hanno affrontato il mercato cinese o che stanno avviando attività in questa area ricca di opportunità, ma anche di insidie e criticità.
L’incontro vuole essere un utile momento di riflessione per un settore importante per l’economia Italiana e per quella della Regione Marche, in particolare. Il programma completo può essere consultato sul sito www.unimc.it

Comunicato stampa n. 150/2012 di giovedì 25 ottobre 2012

Questa pagina è stata aggiornata il 30/10/2012