Pubblicato postumo lo studio della prof. Pojaghi su giovani e volontariato

06/06/2017. L’articolo compare nella rivista internazionale britannica su ricerca scientifica e innovazione tecnologica.

E’ stato pubblicato sulla rivista scientifica internazionale britannica “International Journal of Scientific Research and Innovative Technology” l’articolo sul volontariato come forma di partecipazione politica di Alessandra Fermani, Claudette Portelli, Angelo Carrieri, articolo che vede supervisore Barbara Pojaghi, docente dell’Università di Macerata, scomparsa lo scorso novembre. “Si tratta di una ricerca sui giovani adulti italiani iniziata a Macerata nel 2010 e conclusa nel 2015. La professoressa Pojaghi ci teneva particolarmente e aveva piacere di vederla pubblicata in una rivista internazionale”, racconta Fermani.

Nonostante l'impegno politico e civile sia fondamentale, le tendenze recenti suggeriscono che in diversi paesi democratici in tutto il mondo i giovani sono dissociati dalla politica, ma sembrano essere più coinvolti in attività volontarie vantaggiose per la comunità di appartenenza. Questo studio ha esaminato le differenze tra i giovani che considerano il loro impegno volontario come una forma di partecipazione politica e quelli che lo interpretano in modo differente. Il campione è costituito da 247 giovani italiani, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, tutti attivamente coinvolti in gruppi di volontariato: associazioni ambientaliste, culturali, sociali, solidaristiche. Dai risultati emerge che i giovani che considerano la loro attività come una forma di partecipazione politica sono leggermente più anziani e più orientati verso correnti della sinistra politica.

L’articolo è reperibile al seguente link

http://www.ijsrit.com/uploaded_all_files/2673551105_f11.pdf

Cs n. 109/2017


Questa pagina è stata aggiornata il 12/07/2017