La Commissione europea finanzia il progetto per la formazione dei giudici europei a Macerata

27/10/2017. L’iniziativa è del Dipartimento di economia e diritto. L’ateneo sarà impegnato in un prestigioso programma di formazione rivolto a 60 giudici dei paesi dell'Unione Europea.
Giulio Maria Salerno

Giulio Maria Salerno

Il Dipartimento di economia e diritto dell'Università di Macerata consegue un importante risultato: la Commissione europea ha approvato e finanziato il progetto "Antitrust Damages Actions" – Ada, presentato dal Dipartimento stesso. L’Università di Macerata sarà così impegnata in un prestigioso programma di formazione rivolto a 60 giudici dei paesi dell'Unione Europea. Per due anni arriveranno a Macerata da tutta Europa per frequentare un ciclo di lezioni e seminari tenuti da esperti su alcuni aspetti innovativi della normativa europea sulla concorrenza.

Il Dipartimento di economia e diritto si è avvalso del supporto progettuale dello spin off accademico "AdvisEU Studio Project" di Unimc, specializzato in progettazione europea per la ricerca. Per il coordinatore del progetto, Giulio Maria Salerno, direttore del Dipartimento di economia e diritto, “questo ottimo risultato accrescerà il profilo internazionale delle attività del Dipartimento e permetterà a tutto l'Ateneo di interloquire con i giudici europei e i maggiori esperti in materia di legislazione antitrust”. Referenti scientifici del progetto Ada sono Maurizio Sciuto e Tommaso Febbrajo per gli aspetti giuridici e Rosita Pretaroli per la parte economica.

Cs n. 182/2017

Questa pagina è stata aggiornata il 27/10/2017