Il prof. Calzolaio a Shanghai per nuovi accordi in campo giuridico

22/09/2017. L'ateneo cinese è ritenuto tra i più importanti per il settore degli studi giuridici e politologi ed è la sede scelta per la formazione della amministrazione, per l'intero territorio cinese.
Il prof. Calzolaio con i colleghi a Shanghai

Il prof. Calzolaio con i colleghi a Shanghai

Il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Macerata Ermanno Calzolaio è stato nei giorni scorsi in missione a Shanghai, all’Università di Scienze politiche e giurisprudenza.

L'invito ha fatto seguito alla visita che la delegazione dell'università cinese ha compiuto nei primi giorni di luglio a Macerata e in occasione della quale si era tenuto un proficuo incontro anche con il rettore Francesco Adornato.

“L'università cinese – spiega Calzolaio - è ritenuta tra le più importanti per il settore degli studi giuridici e politologi ed è la sede scelta per la formazione della amministrazione, per l'intero territorio cinese. Proprio durante il mio soggiorno è stato inaugurato un nuovo modernissimo edificio per ospitare delegazioni provenienti da tutta la Cina e da altri paesi asiatici”.

L'ateneo si è mostrato molto interessato a una collaborazione più stretta con il Dipartimento di Giurisprudenza, attraverso uno scambio di docenti e di studenti, le cui modalità operative sono in corso di definizione insieme alle autorità accademiche cinesi, in particolare con il pro rettore professor Pan. Il professor Calzolaio ha anche tenuto due conferenze su tematiche attinenti al ruolo della comparazione giuridica nella formazione del giurista e sulla Brexit. In occasione della permanenza a Shanghai è stato ricevuto dal Console italiano a Shanghai Stefano Beltrame e dal consulente scientifico e tecnologico del consolato Roberto Pagani, che hanno fortemente incoraggiato a proseguire lungo la strada avviata, al fine di sviluppare i rapporti culturali con la Cina, tenendo conto che Macerata ha nel nome di padre Matteo Ricci un lasciapassare unico ed irripetibile.

Cs n. 157/2017

Questa pagina è stata aggiornata il 26/09/2017