Giornata del laureato: Unimc festeggia i suoi talenti con lo sguardo all’oriente

05/07/2017. Tra i premiati, il giornalista Sky Maurizio Compagnoni e la deputata Irene Manzi. Omaggio anche a Antonio Mastrovincenzo e a Cesare Spuri per l’impegno nella ricostruzione

Torna il prossimo sabato pomeriggio, 8 luglio, alle 18.30 in piazza della Libertà la Giornata del laureato, organizzata da 14 anni dall’Università di Macerata e dall’Alam per riunire e festeggiare tre generazioni di laureati: quelli che hanno già raggiunto i 25 e i 50 anni dalla laurea e i laureati cum laude tra giugno 2016 e aprile 2017.  Il programma è stato presentato oggi dal rettore Francesco Adornato, dalla presidente dell’Associazione laureati ateneo maceratese - Alam Daniela Gasparrini e dal direttore generale Mauro Giustozzi (foto).

Sono attesi circa settecento partecipanti, contando anche gli accompagnatori. Anche quest’anno l’Ateneo ha chiamato come testimonial di eccezione alcuni suoi laureati, che saranno premiati per i traguardi professionali raggiunti. Sarà l’occasione per conoscere casi di successo che possano indicare ai giovani le opportunità e le strade percorribili quando si coltivano talento e formazione. La cerimonia sarà, quindi, divisa idealmente in tre tempi: passato, con i laureati da 25 e 50 anni; presente con i neo dottori; futuro, nel senso delle prospettive professionali, con i premi speciali alle personalità già affermate. Un intermezzo sarà dedicato all'oriente e all'internazionalizzazione con la testimonianza di due studentesse straniere. I rappresentanti delle istituzioni – sindaco, prefetto, presidente della Provincia – saranno chiamati a consegnare alcuni dei riconoscimenti a simboleggiare l’accoglienza della società civile verso i giovani laureati.

Il premio “Laureato dell’anno” sarà conferito quest’anno al giornalista di Sky Sport Maurizio Compagnoni, uno dei migliori telecronisti italiani, laureato in giurisprudenza a Unimc. Il premio “Oscar Olivelli”, istituito dall’Alam, andrà invece alla deputata maceratese Irene Manzi, laureata in Giurisprudenza a Macerata e diplomatasi alla scuola di specializzazione di Unimc.

Sarà, quindi, la volta dei Premi Alumni, pensati per mettere in luce i laureati che si sono distinti per aver saputo coniugare, nel corso della propria carriera professionale e lavorativa, impegno, perseveranza, creatività e spirito di innovazione, valorizzando anche la laurea conseguita all’Università di Macerata. Quest’anno saranno premiati Filippo Davoli, laureato in lettere, poeta con numerose pubblicazioni e premi importanti all’attivo; Giulia Ciarapica, laureata con lode in filologia moderna, blogger culturale anche per Huffington Post Italia, scrive di libri e critica letteraria; Chiara Giacobelli, laureata in Scienze della comunicazione, scrittrice, giornalista - Bell'Italia, In viaggio e NonSoloCinema - e blogger dell'Huffington Post Italia; Renato Coltorti, laureato in giurisprudenza, presidente delle Camere penali di Macerata.

I due Premi Speciali Unimc son stati, infine, ideati guardando al futuro del nostro territorio e delle nostre Comunità e saranno assegnati al presidente del consiglio regionale delle Marche Antonio Mastrovincenzo, in quanto promotore del progetto di sviluppo aree interne Appennino, che aggrega le quattro università marchigiane, e a Cesare Spuri, direttore dell'Ufficio speciale per la ricostruzione post sisma delle Marche.

Durante la cerimonia saranno eseguite musiche di Antonio Vivaldi dal Quartetto Ensemble Barocco delle Marche. L’Accademia Arti Marziali Giosuè presenterà movimenti coerografici ispirati alla Cina. A ogni partecipante sarà consegnato un tocco accademico, il tradizionale copricapo dei laureati. Al termine dell'evento, i cappelli saranno lanciati in aria come momento culminante e gesto collettivo della manifestazione.

PRECEDENTI PREMI LAUREATO DELL’ANNO/OSCAR OLIVELLI

2009 Bruno Giusti, premio Oscar Olivelli

2010 Luigi Lacchè, premio laureato dell’anno

2011 – La Giornata del laureato non si è tenuta

2012 Giovanni Allevi, premio laureato dell’anno

2013 Andrea Angeli, premio laureato dell’anno

2014 Barbara Capponi, premio laureato dell’anno, e Siddarth Fresa, premio Oscar Olivelli

2015 Valentina Capecci, premio laureato dell’anno, e Daniele Regolo, premio Oscar Olivelli

2016 Marzio Breda, premio laureato dell’anno, Maria Grazia Capulli, premio alla memoria, e Massimo Olivelli, premio Oscar Olivelli (ad memoriam)

Cs n. 124/2017


Questa pagina è stata aggiornata il 12/07/2017