Confronto tra accademici e professionisti sulla valutazione del patrimonio culturale

23/05/2017. Workshop nazionale giovedì 25 maggio al Polo Bertelli. Accanto a studiosi che si sono occupati di valutazione del valore del patrimonio culturale, saranno presenti i rappresentanti di istituzioni e organi che promuovono la qualità delle attività di valorizzazione a livello internazionale e referenti di realtà museali che si sono distinte per progetti innovativi.

Nell’ambito del progetto internazionale Smart Value (Scientific Modern Analysis of Research Topic – Values and valuation as key factors in protection, conservation and contemporary use of heritage – a collaborative research of European cultural heritage) giovedì 25 maggio alle 9 si terrà all’Università di Macerata, il Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo, un workshop nazionale sull’esperienza dei portatori di interesse - stakeholder - nella valutazione del patrimonio culturale, dal titolo “Costruire connessioni tra teorie, strategie e pratiche nella valutazione del patrimonio culturale" (“Bridging theories, strategies and practices in valuing cultural heritage”).

Obiettivo dell’incontro è quello di promuovere il dialogo tra accademici e professionisti operanti nel settore del patrimonio culturale. Nello specifico, il workshop vuole fornire un’occasione di confronto tra le teorie e le metodologie elaborate in ambito accademico nel campo della misurazione e della valutazione del valore creato dal patrimonio culturale, le strategie messe in atto a livello nazionale e internazionale, e la pratica della gestione. Per questo, accanto a studiosi che si sono occupati di creazione, misurazione e valutazione del valore del patrimonio culturale, saranno presenti i rappresentanti di istituzioni e organi che si stanno occupando di promuovere la qualità delle attività di valorizzazione a livello internazionale, Icom, e nazionale, Gruppo di lavoro sui livelli uniformi di qualità, nonché i referenti di realtà museali che negli ultimi anni si sono distinte per progetti particolarmente innovativi volti al coinvolgimento di diverse categorie di pubblico e alla creazione di opportunità lavorative nel settore, come Archeotipo srl, che opera presso l’Archeodromo di Poggibonsi (SI), e la cooperativa La Paranza del Rione Sanità di Napoli. I lavori saranno aperti dai saluti del vicesindaco e assessore alla cultura Stefania Monteverde e del rettore Francesco Adornato.

Nell’ambito delle attività previste dal progetto, il giorno successivo si terrà un forum interdisciplinare a cui partecipano i partner internazionali del progetto: Lublin University of Technology, Altravia servizi s.r.l., Politecnico di Milano e Università di Macerata.

Cs n. 094/2017


Questa pagina è stata aggiornata il 24/05/2017