A Unimc si indagano gli indicatori di benessere di Mef e Istat

15/05/2017. Mercoledì 17 maggio, convegno su “Crescita economica e benessere equo e sostenibile” con il Consigliere del Ministro Federico Giammusso

L’Università di Macerata ha organizzato per mercoledì 17 maggio alle 9.30 al Polo Pantaleoni il convegno su “Crescita economica e benessere equo e sostenibile”. E’ la prima volta, dopo il documento di programmazione economico finanziaria di circa un mese fa, nella quale si parla dei nuovi indicatori utilizzati dal Governo per misurare il benessere. L’Italia è il primo paese dell’Unione europea e del G7 a includere nella propria programmazione economica, oltre al Prodotto interno lordo, indicatori di benessere equo e sostenibile.

Il convegno indagherà la compatibilità tra crescita economica e benessere equo e sostenibile, per valutare se le politiche economiche hanno un impatto anche in termini di benessere generale. Si prenderanno in esame varie linee tematiche, come il rapporto tra crescita economica e criminalità o qualità ambientale e la distribuzione del reddito.

Ne parlerà, fra gli altri, il Consigliere del Ministro per la macroeconomia e l’economia internazionale Federico Giammusso, incaricato di presiedere la commissione nazionale per il BES. Ci saranno anche Enrico Giovannini, ex presidente dell’Istat, che ha collaborato con Stigliz alla stesura del rapporto su “Oltre il PIL” commissionato da Sarkozy, e altri ordinari di politica economica come Luigi Campiglio, ex pro rettore della Cattolica di Milano e ex sottosegretario del Ministro dell’Economica, Guido M. Rey, ex presidente Istat, professore emerito S’Anna di Pisa. I lavori saranno moderati dai docenti Unimc Maurizio Ciaschini e Claudio Socci. Per maggiori informazioni: economiaediritto.unimc.it

Cs n. 088/2017

Questa pagina è stata aggiornata il 16/05/2017